Polpenazze del Garda

 polpenazze_00

Cenni Storici

Polpenazze del Garda è una delle zone centrali della Valtenesi e deve la sua notorietà alle sue caratteristiche storiche. In un’isola posta al centro del lago Lucone (prosciugato tra il ‘400 e il ‘700) sono stati rinvenuti i resti di un villaggio palafitticolo che testimoniano che la zona fu abitata già nell’età del Bronzo da una popolazione che viveva di caccia e pesca. I frammenti apparsi nella torre di Bottenago e nella chiesa di San Pietro in polpenazze_01

Lucone testimoniano il passaggio di popoli come i Celti, gli Etruschi e i Romani. Il suo nome deriverebbe dalla forma dispregiativa del personale romano Pomponius, Pomponocius.

La gente di Polpenazze era considerata molto determinata, al punto di arrivare all’affermazione “Polpenazze, genti bellicose, agricoltori”. Gli statuti del comune di Polpenazze, proposti dagli abitanti, furono approvati dall’assemblea dei 38 capifamiglia riunita nel castello nel 1454. Tra i personaggi illustri di questo paese, troviamo, oltre alla famiglia Filippini, Giovanni Omodeo che attuò una riforma innovatrice creando un laghetto artificiale, introducendo l’uso della colture intensive e portando alle campagne l’energia elettrica e l’acqua corrente.